Catégorie : manifeste-it

Manifesto delle mamme senza complessi

coeur

Manifesto delle mamme senza complessi

Noi, mamme senza complessi o aspiranti tali, rivendichiamo il diritto:

puce-1di amare i nostri piccoli per intero, e di volerne sempre un ultimo,

puce-2di detestare la nostra vita dalle 6h50 alle 8h15, i lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdi di ogni settimana. Motivo: corsa persa contro l’orologio, la sveglia, le spazzole per i capelli che si nascondono, i toast bruciati, le macchie della colazione, gli ingorghi nel traffico, la campanella che rimbomba, i genitori puntuali e tranquilli che conversano all’entrata … della scuola,

puce-3di adorare quando i nostri piccoli si infilano sotto le nostre coperte la domenica mattina anche se è troppo presto, davvero troppo presto …

puce-1di dedicarci ogni giorno un momento per noi stesse, … mmm! Leggere libri senza figure, parlare tranquille ore al telefono, bere champagne di pomeriggio, dimagrire mangiando della carbonara,

puce-2di agire a nostro buon cuore, malgrado tutti i buoni consigli di coloro a cui non avevamo chiesto nulla,

puce-3di entusiasmarsi, talvolta stupidamente, dei loro successi e della loro vita che cresce,

puce-1di non riconoscersi più alla terza notte in bianco e di avere dei brutti, bruttissimi pensieri,

puce-2di maledire la maestra e tutte le maestre e tutto il Ministero della Pubblica Istruzione, fino a Carlomagno, che aveva solo da non morire se voleva difendere questa dannata idea di celebrare il centesimo giorno di scuola, con una collezione di 100 cose inutili … e noi, povere mamme sfinite, intente a terminare la sera prima di questo fatidico giorno, tra le grida e le lacrime, una collezione di 100 origami … proprio bella l’idea del nostro piccolo, no?

puce-3di venerare la maestra, e tutte le maestre e tutto il Ministero della Pubblica Istruzione, e anche quel benedetto Carlomagno, che purtroppo è morto, per saper accettare ed educare i nostri selvaggi,

puce-1di essere ogni giorno più nostalgiche di ieri, che si porta via con sé la sua parte di scoperte che non torneranno più,

puce-2di approfittare appieno di un weekend lungo, senza bimbi, 100% col proprio uomo, e arrivare a dire “stiamo bene anche senza loro?”

puce-3di trepidare d’impazienza quando arriva l’ora del rientro perché comunque 3 giorni senza loro sono tanti,

puce-1di fare tutto ciò che non si potrebbe fare, per guadagnarsi 30 minuti di calma,

puce-2di sognare di andare alle terme con loro, con un’amica, con la mamma, con la suocera … ma di andare alle terme, costi quel che costi,

puce-3di essere tutte queste donne in una e una mamma amorevole, volubile, imperfetta, umana.

Tradotto dal francese da Natascia Carbone

monogramme-sm-blanc-noir

 

Il « Manifesto delle mamme senza complessi » esiste da oggi in 5 lingue !
Lo si può leggere  nella sua lingua originale, il francese  ma anche in italiano,  in spagnolo,  in tedesco  e  in inglese. Un forte ringraziamento a Luisa, Natascia, Sabine e Emma per le loro traduzioni.
Publié dans manifeste, manifeste-it, Uncategorized